Hotel trends

29.06.2021

Daniela Daniela Marketing Manager

Boom dell'ospitalità outdoor - Parla il leader del mercato italiano

Glamping, camping e ospitalità outdoor sono i mercati in più rapida crescita! Anche se già negli anni precedenti c'era stato un forte aumento della domanda per questo tipo di mercato, la pandemia ha dato una spinta ancora maggiore alle soluzioni camping e outdoor. Il leader italiano di questo tipo di turismo, è la "Human Company", pioniera nei concetti innovativi e sostenibili di outdoor. Qual è la strategia di successo e quale impatto ha avuto la pandemia sul settore? Abbiamo parlato con Eugenio Cignolin, Director of Revenue, per Human Company. 

Humancompany_web_1200x600

I vantaggi di libertà, privacy e natura abbinate alle comodità di un Hotel. Questo descrive attualmente i desideri di molti viaggiatori. Non solo il termine "Glamping" è diventato sempre più popolare, ma le vacanze all'aria aperta sono decisamente la tendenza del momento. Il leader di mercato italiano "Human Company" ha riconosciuto immediatamente questa tendenza e ha sviluppato un concetto innovativo per il target. Noi di RateBoard abbiamo voluto conoscere il segreto di questa strategia di successo e abbiamo parlato con Eugenio Cignolini, direttore del reparto Revenue della Human Company.

 

La Human Company

La Human Company è specializzata in ospitalità e gastronomia e gestisce 9 strutture outdoor e 4 hotel. Con questo enorme portafoglio, rappresenta il leader del mercato italiano del turismo open air.

Nel 2017, il marchio è stato completamente ristrutturato e adattato alle esigenze attuali e al nuovo target. La filosofia del gruppo si concentra sulla creazione di esperienze reali per i suoi ospiti, invece di offrire "un semplice posto per dormire". Il concetto sostenibile è orientato alle esigenze individuali degli ospiti e si basa su servizi eccellenti, strutture ben studiate e un design moderno. Internamente, c'è anche una grande enfasi sulla digitalizzazione nell'area della tecnologia. Per poter reagire in maniera dinamica ai rapidi cambiamenti del mercato, la Human Company ha scelto di utilizzare RateBoard come strumento di supporto alla sua strategia di Revenue Management.

 

Human Company è sinonimo di ultime tendenze e anche di sviluppi futuri. Perché pensa che la domanda nel settore dell'outdoor continuerà a crescere anche nei prossimi anni?

Il trend di crescita costante che ci aspettiamo si spiega semplicemente sulla base dei vantaggi del turismo open air: una vacanza in intimo contatto con la natura, lontano dallo stress, dall'inquinamento e dal caos della vita quotidiana. I turisti outdoor beneficiano di tutti questi fattori senza perdere le comodità di casa. Anche la sostenibilità gioca un ruolo importante e sta diventando sempre più importante per gli ospiti. La sostenibilità economica, ambientale e sociale sono le ragioni principali che spingono sempre più gli ospiti a scegliere il turismo outdoor come alternativa. Dal punto di vista ambientale, questo tipo di turismo è sinonimo di vacanze sostenibili che garantiscono un basso impatto ambientale, perché si evita l'eccessiva edificazione nelle aree che ospitano le strutture. 

 

Quali tendenze, specialmente nel settore dell'outdoor, si aspetta nel prossimo futuro?

Ogni anno Human Company compila e pubblica uno studio chiamato "Open mind Academy" che mostra le tendenze attuali del settore outdoor in Italia. Lo studio è messo a punto dai nostri team di Revenue e Marketing, coadiuvati dai nostri partner esterni e opinion leader dell'outdoor. Grazie alla grande quantità di dati che raccogliamo, siamo stati in grado di prevedere nell'edizione 2021 che il nostro segmento genererà circa 45 - 49 milioni di pernottamenti. Secondo il rapporto, il 55% di questi pernottamenti dovrebbe provenire dal mercato nazionale. Personalmente credo che sia più importante che mai analizzare i dati in modo intelligente. Tutti quegli hotel e quelle imprese turistiche, che identificheranno immediatamente le tendenze a breve termine, avranno molte opportunità nell'estate del 2021.

 

Come è andata l’estate 2020 per la Human Company?

L'anno scorso abbiamo lavorato con un approccio molto analitico. In dettaglio, questo significa che abbiamo analizzato le tendenze storiche, segmentate per nazionalità e le loro tipiche date di viaggio. Ci siamo poi concentrati su quei mercati che hanno una rilevanza particolare per le nostre strutture, per i quali abbiamo potuto identificare un aumento delle ricerche online e, naturalmente, per i quali, poi, si è effettivamente viaggiato. 

Nel nostro settore, il 2020 è stato per noi il primo anno in cui ci siamo trovati di fronte a un'enorme quantità di prenotazioni dell'ultimo minuto, o meglio dell'ultimo secondo. In un periodo di tempo molto breve, abbiamo ricevuto una valanga di prenotazioni.

Inoltre, direi che il 2020 è stato il primo anno in cui il tema dei Big Data ha avuto un significato reale e tangibile per noi. Per la prima volta, abbiamo dovuto raccogliere informazioni da fonti diverse, e non comuni, per prendere decisioni.

 

Avete implementato un cosiddetto “Covid Safety Index”. Per favore, ci dica di più al riguardo.

Uno dei nostri partner, The Data Appeal Company, ha sviluppato una metodologia per misurare le percezioni e le aspettative riguardo al valore e alla fiducia negli attuali accordi di sicurezza Covid-19. L'indice raccoglie tutti i contenuti online condivisi dagli utenti riguardo al coronavirus e identifica i fattori più importanti legati alla crisi. In seguito, viene assegnato un punteggio per la valutazione. L'idea ci è piaciuta molto perché ci ha effettivamente aiutato a capire (e continua a farlo) come i nostri ospiti pensano e ci percepiscono in relazione alle precauzioni di sicurezza del Covid 19.

 

Come riuscite a pianificare questi tempi imprevedibili al momento?

Ci atteniamo al nostro piano originale, che è quello di spingere il nostro modello early booking e identificare immediatamente qualsiasi tendenza. Soprattutto, monitoriamo continuamente e intensamente il nostro pick-up, i diversi mercati e tutte le attività sul nostro sito web. Naturalmente, teniamo anche d'occhio i nostri concorrenti durante questo processo.  

In ogni caso, sappiamo che gli ospiti arriveranno. I più intelligenti hanno già prenotato e approfittato della nostra promozione early booking. Chi prenota all'ultimo minuto accetterà qualsiasi tariffa che troverà.

 

Perché pensa che il Pricing dinamico sia importante anche per il settore dell'outdoor come per il Camping e il Glamping?

A mio parere, qualsiasi attività di hospitality redditizia deve essere gestita con prezzi dinamici. Alcuni anni fa, la Human Company è stata pioniera nell'introdurre il pricing dinamico in questo settore. Quest'anno abbiamo iniziato a utilizzare il dynamic pricing anche per le piazzole. Il pricing dinamico permette di capire meglio le tendenze e di reagire più velocemente e individualmente.

 

Quali sono state le ragioni della vostra decisione di adattare RateBoard come software di Revenue Management per le vostre strutture?

Come si fa oggigiorno, abbiamo cercato online lo strumento di Revenue Management ideale per il nostro modello di business. A mio parere, RateBoard si adatta perfettamente alle nostre esigenze: la dashboard include e monitora tutti i KPI più importanti; fornisce suggerimenti sui prezzi per ogni tipo di camera; aiuta a monitorare il comp-set; analizza il pickup per diversi segmenti e mercati, e confronta l’OTB con quello degli anni scorsi alla data di oggi. Anche se abbiamo iniziato la nostra collaborazione solo di recente, posso dire che RateBoard è lo strumento giusto per un approccio moderno al Revenue Management.

 

Ultima domanda: Perché si dovrebbe passare le vacanze in vostra compagnia?

Per la semplice ragione che abbiamo tutto il necessario per un soggiorno piacevole :-). Abbiamo grandi strutture, alloggi confortevoli e grandi aree verdi. Le nostre proprietà sono l'opzione perfetta per un ottimo soggiorno in un ambiente sicuro, sostenibile e confortevole.